martedì 30 novembre 1999

Piove ghiaccio

Cazzo la grandine.. ma sarà la quarta/quinta volta che la vedo quest'anno?

Oggi è Ferragosto, J lavora, incluso domani e domenica, perciò, mentre tutta la Milano che non è andata in vacanza ci va per questo lungo weekend, io mi riposo un po' in casa.

Domani sarei voluto andare, dopo tanto tempo, in montagna con la mtb, ma la ruota dietro da' problemi e siccome non ho molta voglia di sentirla staccarsi dalla bici mentre il mondo comincia a rovesciarsi prima che io cominci a volare giù per un burrone, meglio rimanere in città al sole.. uhm.. alla pioggia e riposarsi un po' mentalmente, dopo la prima, vera settimana di lavoro nell'ufficio nuovo. Non so voi, ma a me, di giocare con i giochi di moto come lavoro, non spiace molto.

Ecco, adesso, fuori dalla finestra, lassù in cielo, sono passati dallo sbrinamento del frigorifero allo svuotamento dell'acqua ingorgata della lavatrice. Fortunatamente non usano detersivi, perciò viene giù solo acqua. Comunque non potabile perché immagino che se laggiù in strada fa la schiuma, nel mio stomaco farebbe altrettanto. Uhm, avranno un set completo di lavatrici di tutti i tipi e colori, perché quaggiù non si vede oltre ai 20 metri di distanza, talmente fiumesca è questa pioggia.

I gatti stanno guardando fuori dal balcone le gocce che scendono, non capiscono cosa succede ma sono incuriositi da queste cosine che rotolano giù per la vetrata. Nel frattempo, però, si sbattono di qua e di là, perché devono fare casino e devono farsi spruzzare con la pistoletta ad acqua educa-gatti. Ho provato ad usare quel liquido "educativo" che vendono nei negozi di animali, quello che dovrebbe farli star lontani dal punto spruzzato, ma porco d'un cazzo, ha un odorino talmente gradevole che se a me fa venir voglia di abbracciare la zona cavi-delle-console-spruzzate-di-liquido, immagino che anche 'ste due bestie abbiano voglia di starci vicino.

Prima pensavo:
- se due tizi si baciano, non è detto che si amino, mentre è vero il contrario (a meno che uno dei due non abbia grossi problemi di alitosi);
- se parti in ritardo, arrivi in ritardo, mentre non è vero che se parti in anticipo arrivi in anticipo.

Uhm uhm uhm.. zzzzzzzzzzzzzzzzz.. ops, mi s'è staccata la spina del cervello per un attimo.

Voglio rivedermi Tropa de elite. Stasera magari riesco a farlo con J, se avrà voglia e non sarà troppo stanca.

Miao miao. Boh! Uncharted o Namco Collection? Silent Hill Origins non è male, però hanno applicato questo filtro film-antico che se non è buio non si riesce a capire niente. Eppoi ho voglia di giocare a qualcosa di non impegnativo perché ormai, ho capito, i giochi impegnativi dopo un po' mi prendono alle palle perché sono troppo lunghi e, appunto, impegnativi. Per questo comincio a preferire i giochini della Playstation Network.

[censurato per evitare tensioni tra me e chi non mi conosce ma si sente di potermi giudicare]

Il tempismo mio e di J nelle decisioni ha qualcosa di fantastico: no, dico, mi sembra giusto cercare il monolocale a ridosso delle vacanze estive, quando nessuno è in città.

Vado a dar da mangiare ai due bichinhos.

3 commenti:

  1. mah, si.
    una settimana mi sembra più che sufficente..
    tanto:
    -ci son già stato 2 volte, 23 giorni la prima e 1 mese la seconda.
    -l'ho già vista a fondo, ci torno solo perchè alcune cose mi mancano (cibo, alcuni locali su tutto)
    -più di una settimana di ferie, ahimè, non posso prendere..

    RispondiElimina
  2. utente anonimo22 agosto 2008 15:21

    sono con voi masa....anch'io mi son messo a cercar il locale per lo studio in aprile....arrivato ad agosto e vedendo che gli annunci erano sempre più gli stessi mi sono accovacciato ed ho pianto....con la sensazione di aver buttato via 3 mesi!!!

    fede

    RispondiElimina
  3. Con Donnie ho già parlato e sapeva già tutto.

    Ma la cosa più importante è che prima di giungere a conclusioni affrettate dovresti conoscermi un pochino per capire il tono in cui scrivo certe cose, magari scorrendoti tutto il blog.

    edit: ecco fatto, ho censurato il tutto per evitare, almeno al lavoro, situazioni spiacevoli.

    RispondiElimina