martedì 30 novembre 1999

A Copenhagen..

Copenhagen..

  • Fa freddo ma non freddissimo. Tranne quando c'è vento.

  • Tutti cantano bene tranne un ragazzo che comunque si impegna.

  • Non ci sono rumori ed è tutto silenzioso.

  • E' fatta per andare in bicicletta.

  • E tutti ci vanno.

  • La vita costa.

  • C'è quasi solo junk food. Ossia è un'Inghilterra in versione nordica.

  • No, davvero, non ci sono rumori, c'è solo silenzio.

  • Lo chiamano smorrenbrod ma è una tartina imburrata con sopra della roba. E non è un panino.

  • I vecchi o li ammazzano o li uccidono, perché in giro si vede gente con età max 50.

  • Girano con queste biciclette con una sorta di gigacesta davanti dove ci metti la spesa. O la vecchia quando devi andare a buttarla giù dal ponte (vedi punto sopra).

  • L'ho già detto che non ci sono rumori ed è tutto silenzioso?

  • La città è vuota, più o meno a qualsiasi ora.

  • Ed è tutto silenzioso, ma questo già l'ho accennato in precedenza.


Beh, città carina, perfetta dal punto di vista del ciclismo, apparentemente molto vivibile.

Consigliata ai camminatori, perché si cammina. Tanto. E comunque consigliata magari in qualche mese più caldo, perché nonostante il primo punto della lista, dopo un po' il freddo infreddolisce.

2 commenti:

  1. utente anonimo28 gennaio 2009 21:13

    Oserei aggiungere che nella gigacesta posta davanti alle biciclette talvolta ci vengono messi anche bambini o cani...

    RispondiElimina
  2. utente anonimo28 gennaio 2009 21:41

    sry.. sono m

    RispondiElimina