martedì 30 novembre 1999

Italia vs Brasile

Ignazio La Russa dice che la decisione del Brasile di concedere rifugio politico a Battisti mette a rischio l'amicizia tra Brasile e Italia.
L'altro, Riccardo de Corato, dice di boicottare i prodotti brasiliani come forma di pressione.
E infine il terzo, Sergio Divina, che dice addirittura di boicottare il turismo verso il Brasile, con affermazioni tipo "Se andate all'estero, non andate in Brasile".

Lula, presidente brasiliano, risponde: "Agli italiani la nostra decisione potrà non piacere, ma devono rispettarla per una questione di sovranità dello stato".

Oggi più di ieri sono contento d'essere marito di Juliana. E soprattutto non vedo l'ora di tornare là.

Oggi più di ieri.

3 commenti:

  1. utente anonimo19 gennaio 2009 15:01

    Cosa c'entra il fatto di essere sposato con una cittadina brasiliana con le questioni politiche tra Italia e Brasile...?

    Valeria

    RispondiElimina
  2. ma più che altro non capisco cosa ci guadagnano sti Brasilèri a tenersi Battisti..

    RispondiElimina
  3. @valeria: non c'entra niente, a dire la verità, ma se a) non ti piace l'Italia e b) ti innamori di una persona idealizzando tutto ciò che c'è intorno a lei, allora capirai che non è il mio cervello a ragionare su certi argomenti. Detto ciò, non è una questione politica tra Italia e Brasile: è una questione tra un paese che conosci e non ti piace ed un paese che conosci molto superficialmente ma che ti piace comunque. Se ci fosse stato scritto "Giappone" o "Inghilterra" al posto di "Brasile" avrei detto la stessa cosa.

    @rocky: mah, secondo me c'entra il fatto che Lula ed il suo governo siano di sinistra, che Battisti sia di sinistra e che in Italia ci sia un governo tendente alla destra.

    RispondiElimina