martedì 30 novembre 1999

Governati

Governati da un delinquente. Non ho parole. E di nuovo, dopo un "no no, io Berlusconi non lo voto", alla fine salirà, per la terza volta, al governo.

Un paese di gente che dimentica, che non ricorda. Solo un paese di idioti può eleggere un idiota.

Non mi resta che sperare d'essermi sbagliato. Ma prima dico: solo un partito idiota poteva allearsi con un altro partito che mette in giro poster raffiguranti indiani d'america dicendo "Loro hanno subito l'immigrazione".

E gli italiani li hanno votati. E chi non è andato a votare li ha votati uguale. Gli astenuti lo sanno, vero, che hanno fatto salire al potere la Lega Nord ed il razzismo, vero?

Che paese di paesani.

Ma la speranza è l'ultima a morire, si dice, giusto? Perché io, a questo punto, spero che, se il governo non dovesse mantenere le promesse, il popolo faccia qualcosa di concreto. Senza sorbirsi tutto senza aprire bocca. Come sempre.

Per favore.

7 commenti:

  1. utente anonimo14 aprile 2008 21:47

    siamo un popolo di idioti.

    ..non rimane che abbandonare la barca... e provare altri lidi e altri popoli...

    m

    RispondiElimina
  2. schifo.
    la cosa che più mi fa paura è che la lega sia adesso il terzo partito d'italia. il razzismo e la xenofobia al potere.

    RispondiElimina
  3. No, la gente non dimentica ed è per questo che Prodi è stato bocciato e che la sinistra estremista paga a caro prezzo la politica del NO.

    La gente ha seguito la vita politica, economica e sociale italiana e valutato i fatti, senza lasciarsi abbindolare dai facili slogan degli ultimi giorni di campagna elettorale.

    I paesani forse son quelli che non hanno capito che il poster degli indiani è una delle tante provocazioni leghiste e che l'antiberlusconismo non è più di moda.

    Tanto di cappello a Veltroni che ha avuto il coraggio di iniziare un percorso nuovo col suo partito, speriamo che continui. Ha contribuito ad indirizzare l'Italia verso un sistema bipolare come quello delle democrazie più importanti.

    Il "voto utile" che ha penalizzato la Sinistra Arcobaleno ha fatto volare la Lega: molti ne hanno approfittato per un voto di protesta significativo che però non agevolava l'altro schieramento.

    Da 26 a 6 partiti alla Camera, una boccata d'aria fresca.

    Problemi di mantenimento delle promesse non ce ne saranno (non è mica l'Ulivo), la speranza è salva.


    una dei tanti idioti

    RispondiElimina
  4. utente anonimo15 aprile 2008 10:02

    votare Lega è anacronistico e risponde a paure arcaiche dello "straniero". bisognerebbe sposare prospettive di maggior valore civico e morale,che allarghino il concetto di diritto dallo status obsoleto di -cittadinanza-,a quello di semplice -essere umano-. mi dispiace per chi si inorgoglisce di aver votato Lega, dovrebbe ragionare in senso meno provinciale, più globale e attuale. il resto del mondo lo fa.

    RispondiElimina
  5. utente anonimo15 aprile 2008 10:15

    io non ho votato perchè non me ne frega niente di chi sale al governo.
    proprio perchè io ho memoria conosco chi si è ripresentato a queste elezioni e conosco il loro gioco populista. Sono tutti uguali non l'avete ancora capito? Rispondono alle esigenze di pancia della gente. Se la gente non vuole gli immigrati ecco che arriva la bossi-fini. Se la gente non riesce a comprare casa ecco che le banche hanno carta bianca per fare mutui di strozzini a cani e porci. Questa non è politica nè a destra nè a sinistra. E' populismo bello e buono. Nessuno vuole fare sacrifici e questo è il risultato. Politici pappemolla e popolo egoista.

    d.

    RispondiElimina
  6. utente anonimo15 aprile 2008 11:44

    Italia, popolo di poeti, santi, navigatori e "turisti della democrazia". Dice niente questa frase? Non farò previsioni sul futuro e non dirò nemmeno che ci aspettano 5 anni terribili. Guarderò al passato...quando l'informazione, in mano a un solo uomo, veniva imbavagliata (Biagi, Luttazzi, Santoro..ecc ecc).

    Quando le leggi sul falso in bilancio venivano depenalizzate e frodando lo Stato e ammazzando la lecita concorrenza si curavano i propri interessi.

    Quando si facevano accordi di mafia politica (con tanto di stallieri siciliani in casa, come se in tutta la Brianza non ce ne fossero di buoni) per salvare Publitalia, quasi in fallimento.

    Quando si proteggevano i propri amici (Dell'Utri, Previti, Squillante e compagnia cantata) a suon di mazzette ai giudici..quelli che si possono comprare ovviamente.

    Quando si allargava la concorrenza pubblicitaria televisiva e ci si "inventava" il digitale terreste pur di salvare Rete4..e milioni nelle tasche del fratello del Presidente.

    Ora chiuderò gli occhi. Svegliatemi fra 5 anni, o quando il Senatùr si sarà stancato dello Psiconano e l'avrà mandato a fanculo.
    Polemico? Si..Fesso? No..

    RispondiElimina
  7. io invece sono contento.
    Ho votato la lega e non perchè sono razzista, ma perchè sono veramente d'accordo con le riforme che vogliono attuare.
    ..e onestamente parlare di partito razzista e xenofobo mi sembra esagerato.

    il federalismo fiscale è una cosa molto, ma molto positiva.
    Il problema clandestini (attenzione, si parla di immigrati SENZA permesso di soggiorno, non di stranieri o cittadini eztracomunitari in regola) non è stato affrontato minimamente da questa sinistra debole e dubbiosa..

    e dirò di più.

    A me non piace Berlusconi come persona, ma è un politico eccezionale, se si da da fare (come speriamo che faccia all'alba del suo 3° mandato) potrebbe portare buoni cambiamenti.

    dai cazzo, come 2 anni fa, nelle precedenti elezioni, commento allo stesso modo: facciamolo lavorare e vediamo cosa può apportare a questa Italia...poichè quello che ci vuole non è sicuramente un cazzo, ma cambiamento..

    RispondiElimina