martedì 30 novembre 1999

Non resisto alla visione intelligente

IntellivisionNo, proprio non ho resistito.
L'altro giorno mi sono ritrovato alla Mondadori con Juliana perché lei aveva intenzione di comprarsi un libro.

Arriva con in mano un romanzo ambientato in giappone, il cui autore è un inglese. Le dico "Ma dai, vediamo se c'è qualche libro di qualche giapponese ambientato in giappone" e troviamo questo "Io sono un gatto" che, così a pelle, interessa entrambi. Perciò decidiamo di comprarlo.

Una volta vicini all'uscita, il mio occhio si posa sul librone Guinness World Records Edizione Videogiochi 2008. Lo guardo un po' così e Juliana decide di regalarmelo.

A casa lo sfoglio ed arrivo alla pagina con la storia dell'hardware e cosa mi trovo davanti? Un'immagine dell'Intellivision (quello ritratto qui a sinistra) e mi vengono in mente le partite che facevo a casa di Aldo, un amico di mio padre, mentre loro parlavano di montagna e cose del genere.

Perciò mi sono fiondato su Ebay ed ho trovato il sistema con sette giochi a €140, spese di spedizione incluse. E quindi me lo sono comprato. Proprio non ho resistito.

Vibram Five FingersAh, qualche giorno fa, mi sono dimenticato di dirlo, mi sono pure comprato le scarpe con le dita che trovate ritratte qua a destra. Le ho provate in un negozio e la sensazione è di non avere quasi indosso nulla, di trovarsi a piedi nudi. Molto liberatorio. Le ho dovute comprare online, €115, ma vabbè, non spendo mai nulla per vestiti e cose del genere, quindi ogni tanto posso togliermi questo sfizio, no?

Intanto i miei piani per la fuga continuano: non si suonerà coi Beatles, ma ci sono tante altre band in questo mondo che un ragno dal buco riuscirò a cavarlo, prima o poi. C'è stato un contatto con Bullwinkle, ma effettivamente ciò potrebbe arrecare qualche problema linguistico per la mia futura (tra pochissimo) moglie, perciò ho desistito.

3 commenti:

  1. L'Intellivision ? Geniale. Quanti ricordi...
    "Io sono un gatto" di Sōseki Natsume è il suo unico romanzo (tradotto in italiano) che mi manca. Be' è un autore da leggere.

    RispondiElimina
  2. Aaaaaaaah, maledetto Natsume Soseki... Una specie di Manzoni giapponese, mi ci hanno fatto una testa così all'università... Il suo Kokoro lo ricordo ancora come un incubo.
    Bella per l'Intellivision

    RispondiElimina
  3. utente anonimo3 giugno 2008 10:46

    nooo ma quelle scarpe sono pazzesche.. sembrano i piedoni di hulk!!!!

    d.

    RispondiElimina